Regolamento

Regolamento per l’iscrizione all’Associazione e per la formazione permanente

(delibera del Consiglio Direttivo del 10/06/2019)

TITOLO 1 – Iscrizione all’Associazione

Articolo 1 – Finalità dell’Associazione

In riferimento alla legge 4/2013, articolo 2, comma 1, REICO – Associazione Professionale di Counseling (di seguito denominata Reico), si pone come finalità principali la valorizzazione delle competenze degli associati e il rispetto delle regole deontologiche, agevolando la scelta e la tutela degli utenti nel rispetto delle regole della concorrenza e curando la formazione permanente degli iscritti.

Articolo 2 – Iscrizione all’Associazione

L’iscrizione a Reico è subordinata al superamento dell’esame di ammissione. La domanda di partecipazione, indirizzata alla segreteria, dovrà essere corredata dalla seguente documentazione:

1) modulo di partecipazione, scaricabile dal sito, firmato in originale;

2) copia del diploma corso triennale in counseling di almeno 650-900 h di formazione (di cui almeno 400 in presenza) conseguito in una scuola il cui programma, già approvato da altra Associazione Professionale di Counseling.

3) almeno 50h di sviluppo e crescita personale e 150h di tirocinio comprese all’interno delle 650h minime;

4) materiale informativo della scuola frequentata (brochure, depliant, stampati, etc.) per quei candidati che provengono da scuole e corsi non approvati preventivamente da Reico;

5) programma formativo del corso in cui siano specificati monte ore complessivo, materie di studio, bibliografia e modalità di erogazione della formazione (aula, pratica, laboratori, esercitazioni, etc.)

6) curriculum vitae (massimo due fogli)

7) attestazione del comprovato pagamento della quota di partecipazione all’esame di 50€

Il Consiglio Direttivo, o chi per esso, ricevuta la domanda dell’aspirante iscritto, deciderà a suo insindacabile giudizio, la validità dei titoli di ammissione all’esame, così come documentati, riservandosi, se ritenuto necessario, di richiedere altra documentazione integrativa a sostegno della domanda.

L’esame consiste in un questionario scritto e un colloquio da tenersi nella stessa giornata e verte su domande relative ai seguenti ambiti:

  1. legge 4/2013 e riferimenti normativi inerenti il Counseling
  2. deontologia del counseling
  3. struttura e organizzazione di Reico
  4. aspetti legali e fiscali relativi alla professione

Superato l’esame, il socio può perfezionare l’iscrizione all’Associazione in loco previo versamento della quota relativa all’annualità in corso.

In alternativa può versare detto importo ed inviare l’eventuale documentazione mancante entro e non oltre 90 giorni dopo l’esame, pena il decadimento del risultato della prova stessa.

Una volta ottemperati i suddetti obblighi, verrà inserito nell’elenco dei soci.

Il mancato pagamento della quota associativa o il pagamento dello stesso oltre i 90 giorni, ha come conseguenza il mancato inserimento nel suddetto elenco.

La quota associativa deve essere pagata ogni anno e, pertanto in qualità di socio, lo stesso è tenuto al pagamento della quota annuale stabilita, fino alla formalizzazione della cancellazione. Il mancato versamento di una o più annualità non comporta in automatico la cancellazione dalla Reico.

TITOLO 2 – Cancellazione dall’Associazione

Articolo 3 – Cancellazione dall’Associazione

La richiesta di cancellazione dall’Associazione deve pervenire a mezzo raccomandata A/R alla sede legale o, in alternativa, tramite PEC all’indirizzo associazionereico@legalmail.it entro il 31 ottobre dell’anno di iscrizione/rinnovo in corso regolarmente pagato.

TITOLO 3 – Formazione permanente e avanzamento di livello

Articolo 4 – Obbligo di formazione permanente

Per formazione permanente, nel rispetto della legge 4/2013, articolo 2, comma 3, s’intende ogni attività di accrescimento delle conoscenze e delle competenze professionali nonché il loro aggiornamento mediante la partecipazione ad iniziative volte all’approfondimento sulla materia del counseling.

Ogni iscritto sceglie liberamente gli eventi e le attività formative da seguire in relazione ai settori di attività professionale esercitata.

Le attività formative devono consistere in:

  • corsi di formazione e/o percorso personale con un counselor
  • convegni e seminari a carattere scientifico su argomenti inerenti il counseling
  • supervisione individuale e/o supervisione di gruppo con un supervisore accreditato Reico

Articolo 5 – Durata e contenuto dell’obbligo e adempimenti degli iscritti

Il socio ha l’obbligo di mantenere aggiornata la propria preparazione professionale nelle forme e modalità previste dall’allegato A (livelli d’iscrizione per il counselor).

Reico prevede 4 livelli d’iscrizione per i counselor:

  1. Counselor Professionista (CP)
  2. Counselor Professionista Avanzato (CPA)
  3. Counselor Formatore (CF)
  4. Counselor Supervisore (CS)

Per quanto riguarda i passaggi di livello ed i requisiti per il mantenimento si rimanda all’allegato A, in corso di validità.

Ogni tre anni (prossima scadenza dicembre 2020), il socio dovrà inviare alla segreteria Reico tutta la documentazione comprovante la formazione seguita durante il triennio, che dovrà essere conforme, come criteri minimi, a quelli previsti dall’allegato A (in corso di validità).

Inoltre, nel corso del triennio, è fatto obbligo al socio di partecipare ad almeno un Convegno organizzato da Reico.

Reico provvede quindi a esaminare la suddetta documentazione e valutare la sussistenza o meno dei presupposti per il mantenimento ovvero l’avanzamento di livello.

In caso di esito positivo, Reico invierà al socio, tramite mail, un Attestato di Qualificazione Professionale (AQP) valido, se non intervengono provvedimenti disciplinari a vario titolo e le quote associative sono state versate regolarmente, sino alla verifica successiva. A tal proposito, gli AQP, per essere ritenuti validi, nei due anni successivi, dovranno essere corredati, a cura del socio, della ricevuta di versamento della quota associativa.

In caso di esito negativo ovvero per insufficienza dei requisiti richiesti, Reico informa il socio del debito che lo stesso è tenuto a sanare entro il 31 dicembre dell’anno successivo alla scadenza del triennio di revisione. Fino a quando il socio non avrà compensato il suo debito, la Reico non potrà inviare il nuovo AQP.

Articolo 6 – Inosservanza dell’obbligo formativo

Costituiscono illecito disciplinare il mancato adempimento formativo e la mancata o infedele certificazione del percorso formativo seguito. La sanzione è commisurata alla gravità della violazione.

Il mancato rispetto dell’aggiornamento dovuto per insufficienza dei requisiti richiesti, implica la cancellazione dall’elenco dei soci presenti sul sito. Il socio ha tempo, sino al 31 dicembre successivo alla data di scadenza revisione, per ripristinare le condizioni di mantenimento del livello richieste dal regolamento. Nell’eventualità l’autocertificazione risultasse infedele, il caso verrà rimandato al giudizio della commissione disciplinare.

Articolo 7 – Compiti dell’Associazione

Reico vigila sull’effettivo adempimento dell’obbligo formativo da parte degli iscritti nei modi e con i mezzi ritenuti più opportuni, regolando le modalità di rilascio degli AQP.

Articolo 8 – Controllo da parte dell’Associazione

L’Associazione verifica l’effettivo adempimento dell’obbligo formativo da parte degli iscritti e lo rende pubblico nella scheda socio nell’elenco dei Counselor.
Ai fini della verifica, l’Associazione è tenuta a svolgere attività di controllo, anche a campione, ed allo scopo può chiedere all’iscritto ed ai soggetti che hanno organizzato gli eventi formativi chiarimenti e documentazione integrativa.

Articolo 9 – Entrata in vigore

Il presente regolamento entra in vigore dal 1 luglio 2019.